CASA D&P

Brief Progetto

Direzione artistica per l’esecuzione dei lavori di finitura e di arredo su misura per il completamento della ristrutturazione totale di un palazzetto terra cielo nel centro storico di Vicenza. Subentro ad altri professionisti responsabili della progettazione e dell’esecuzione dell’80% dei lavori di ristrutturazione.

Specifiche

RISTRUTTURAZIONE 100%
SU MISURA 80%
  • Superficie:  250 mq
  • Importo lavori:  150.000 € (solo per lavori di finitura e arredo su misura per cui è stato eseguito il servizio)
  • Servizi svolti:
    • Direzione artistica di cantiere
    • Coordinamento dei lavori in appalto diretto della Committenza
    • Consulenza nella fase finale di chiusura dei lavori, collaudi, agibilità e rogito
  • Cliente:   Privato
  • Data:   2015
  • Stato:   Incarico concluso – lavori eseguiti

Si tratta di un lavoro molto delicato di subentro a precedente professionista con cui la Committenza ha voluto risolvere il contratto a norma di legge. La situazione in cantiere era molto delicata, con rapporti difficili anche nei confronti dell’impresa affidataria (al contempo promittente venditore dell’immobile e DL) e di alcuni subappaltatori, con numerose imprecisioni esecutive e con la tempistica di chiusura dei lavori abbondantemente oltre i termini contrattuali.

Il primo passo fondamentale è stato quello di rassicurare il cliente recuperando i rapporti e il coordinamento esecutivo tra le figure impegnate in cantiere tramite diversi incontri e la successiva redazione di verbali di verifica dello stato avanzamento dei lavori.

In secondo luogo è stato stilato un serrato cronoprogramma di esecuzione dei lavori.

Infine sono state consigliate ed eseguite soluzioni diverse per alcune lavorazioni in cantiere:

  • nuove scelte formali come ad esempio per il vano scala e relativa porta di ingresso, per alcuni dettagli di arredi su misura e per la scelta di alcune tinte e finiture;
  • nuove scelte tecniche per la dipintura dei muri esterni ancora ammalorati dopo il primo intervento di recupero e tinteggiatura, per la chiusura e l’impermeabilizzazione del tetto che aveva manifestato diverse infiltrazioni, per la posa in opera di lattonerie e di chiusure in rame per finire la copertura a regola d’arte.

I lavori si sono conclusi nei termini prescritti dal nuovo cronoprograma.