XYLEM UNDER RENZO PIANO’S SAIL

Services

Brief Progetto

Studio di fattibilità per la riqualificazione degli uffici di Xylem a Montecchio Maggiore. Il fabbricato che ospita l’azienda fu progettato e costruito da Renzo Piano negli anni ’80. Il progetto attuale trae ispirazione dal concetto iniziale di open space di Renzo Piano, snaturato nel corso degli anni.

L’obiettivo è di realizzare un recupero funzionale dello spazio articolato secondo quattro step:  “relayouting”, “relighting”, “wayfinding”, “new facades”.

SPECIFICHE

RIUSO 10%
INTERIOR DESIGN 50%
LIGHT DESIGN 50%
  • Superficie 2.500 mq circa
  • Workstations 200 circa
  • Importo lavori: 1.500.000 €
  • Servizi svolti: Studio di fattibilità e progetto preliminare
  • Cliente: Xylem Lowara
  • Data: 2018-in corso
  • Stato: Incarico in corso
Omodei-Studio-Architetto-Vicenza-Xilem-Montecchio-Maggiore-IMG_PIANTA

Per la nuova organizzazione di Xylem il progetto prevede un grande e flessibile open space. Le postazioni di lavoro sono libere, il che permette un maggiore adattamento alle esigenze spaziali della futura realtà dell’azienda.

Gli spazi di relax sono distribuiti ai lati dello spazio centrale, in modo da ricreare uno spazio lavorativo familiare, anche grazie all’uso del legno.

La reception è avvolta da un pannello curvo caratterizzato dai colori e dal logo del brand aziendale.

Gli unici spazi chiusi sono alcuni box che ospitano le sale riunioni, che tuttavia comunicano verso l’esterno con la visuale attraverso le pareti vetrate.

Per migliorarne l’organizzazione, Xylem è suddivisa in dipartimenti, ognuno con una sua specifica funzione.

Il progetto prevede la loro tematizzazione rappresentata in loghi e colori che seguono la metafora dell’albero – di cui Xylema è il tessuto linfatico – declinati nello spazio a comporre un sistema identitario di wayfinding.

Il progetto inoltre presta particolare attenzione al risparmio energetico. Per questo motivo è stato attentamente curato il sistema di illuminazione, prevedendo lampade a risparmio energetico. Altra previsione è di sostituire la facciata in vetro che separa gli uffici dall’esterno con vetri ad alte prestazioni in grado di sfruttare al meglio la luce e l’energia.

Tutti questi requisiti energetici e di comfort contribuiscono a creare un ambiente che rispetta tutta le normative vigenti in Italia e in Europa, rendendo l’azienda al passo con la contemporaneità.